DURATA

La durata media è di circa 90 minuti, ma in alcuni casi , più complessi, si può arrivare anche a 2 ore.

CONTROLLI

Dopo l’intervento si effettueranno 2 medicazioni, a distanza di una settimana l’una dall’altra cui seguiranno dei controlli nei mesi successivi.

RIPOSO

E’ necessario riposo nei primi 5-6 giorni se si svolge un lavoro che prevede movimenti importanti o sforzi con le braccia.

ANESTESIA

Personalmente preferisco un’anestesia generale che mi permette di lavorare con più tranquillità e di dedicare tutto il tempo necessario ad ogni singolo dettaglio, ma l’intervento si può eseguire anche in anestesia locale con sedazione.

FOTOGALLERY

Con il termine mastoplastica correttiva si intendono tutti quegli interventi che hanno lo scopo di correggere anomalie di forma della mammella. Queste possono essere congenite riguardanti la forma (ad esempio la mammella tuberosa o mammella “a pera”), o il volume oppure acquisite, conseguenti a precedenti mastoplastiche come ad esempio contratture capsulari, dislocazioni delle protesi, doppio profilo e pieghe cutanee. Tra questi interventi, inoltre, rientrano correzioni di particolari malformazioni come l’introflessione dei capezzoli.

L’intervento si esegue in anestesia generale e dura da un’ora e mezza a due ore e mezza. In base al difetto da correggere l’intervento viene personalizzato e va dall’inserimento di protesi (anche di diverse dimensioni) a particolari rimodellamenti ghiandolari, a mastopessi, ad asportazione e/o rimodellamento della capsula periprotesica o all’utilizzo del proprio grasso.