DURATA

La durata media è di circa 90 minuti, ma in alcuni casi , più complessi, si può arrivare anche a 2 ore.

CONTROLLI

Dopo l’intervento si esegue il primo controllo a distanza di 5 giorni, un secondo a distanza di 15 giorni cui seguiranno dei controlli nei mesi successivi.

RIPOSO

Dopo l’intervento è necessario riposo per circa 5 giorni.

ANESTESIA

L’intervento si esegue in anestesia locale associata alla somministrazione da parte dell’anestesista di farmaci sedativi che inducono uno stato di rilassamento

Molte persone presentano una condizione definita “mento sfuggente”, cioè un mento piccolo e retratto in disarmonia con il resto del volto, soprattutto di profilo: un mento piccolo rende il naso sproporzionalmente extraproiettato. In questi casi con la mentoplastica è possibile inserire una protesi che dà armonia al volto.

L’INTERVENTO

La mentoplastica si può eseguire in anestesia locale in regime di day-surgery e dura circa un ora. L’incisione  può essere eseguita o all’interno della bocca, senza lasciare cicatrice visibili, o subito sotto il mento. Dopo aver creato una tasca tra il piano muscolare e quello osseo viene inserita una protesi al silicone scelta prima dell’intervento in base ai parametri fisici della persona in questione. Al termine dell’intervento viene eseguita la sutura con punti riassorbibili e applicata una medicazione leggermente compressiva.

RECUPERO E PERIODO POST-OPERATORIO

La mentoplastica non è un intervento doloroso, è normale la comparsa di lieve gonfiore che tenderà a scomparire nel giro di due settimane. Se è stata eseguita un incisione endorale è molto importante mantenere un’accurata igiene  orale. Già dopo pochi giorni è possibile rientrare al lavoro mentre per l’attività fisica si preferisce aspettare 3-4 settimane.

POSSIBILI COMPLICANZE

Le complicanze in questo intervento sono estremamente rare, da menzionare in alcuni casi spostamenti della protesi e alterazioni della sensibilità.